Il Pd sulla scuola: una riprese in nome della sicurezza e della responsabilità

COMUNICATO STAMPA DELL'8 SETTEMBRE 2017

Nella mattinata di ieri il consigliere comunale Giuseppe Lanzara, in qualità di capogruppo del Pd nella massima assise cittadina, ha protocollato presso gli uffici comunali un’interrogazione avente quale oggetto la riapertura degli istituti per l’inizio del nuovo anno scolastico (CLICCA QUI PER VISIONARLA).

 

Con l’intento di far sì che le attività didattiche riprendano nel miglior modo possibile per gli studenti quanto per i docenti quanto per l’intero personale addetto ai vari servizi, Lanzara ha richiesto se siano stati effettuati: la verifica dello stato interno ed esterno delle strutture ospitanti alunni ed insegnanti, il controllo dei solai, l’accertamento del buon funzionamento degli impianti antincendio ed idrici, la pulizia di tutti gli spazi (quali cucine, bagni, locali ricreativi, etc.), il ripristino del servizio del trasporto scolastico e della mensa.

 

Auspicando in una ripresa positiva, non segnata dalle gravi problematiche che hanno impedito, negli anni precedenti, un sereno svolgimento delle attività, il capogruppo ha asserito:

“Premesso che il ruolo di consigliere di opposizione non consenta di governare, e pertanto di risolvere adeguatamente e celermente le problematiche di una città, bensì sia limitato a vigilare e fornire suggerimenti/idee/progetti, stiamo come sempre attenendoci ai nostri doveri ed alle nostre responsabilità per sollecitare interventi che vadano nella sola direzione del benessere collettivo e della salvaguardia dei diritti, specie quello allo studio. Siamo certi che queste istanze vengano considerate perché, al di là di ogni posizione politica e/o partitica, contano i bisogni della comunità. Buon anno a tutti!”.

 

Carmen Altamura
Addetto stampa

 

Partito Democratico
Via Marconi n.28 - 84098 Pontecagnano Faiano (Sa)
www.pdpontecagnanofaiano.it

 
Il Capogruppo Lanzara interroga l'amministrazione sui nuovi malfunzionamenti dei servizi cimiteriali

COMUNICATO STAMPA DEL 25 AGOSTO 2015

Il Partito Democratico di Pontecagnano Faiano, con una interrogazione presentata stamane (CLICCA QUI PER VISIONARLA), riaccende i riflettori sull'ambigua gestione dei servizi cimiteriali, già in passato sottoposti a denuncia per irregolarità.

A determinare la stesura del documento, questa volta sono stati soprattutto i tempi ed i modi delle pratiche di tumulazione o inumazione delle salme ad opera della società appaltatrice, che li stabilisce secondo criteri “economici” del tutto opinabili.

D'altro canto, si legge più avanti, il Pd si domanda "perché i lavoratori socialmente utili che sono stati abilitati e formati ad operatori cimiteriali, non vengano assunti ed impiegati dall'Ente in modo da poter garantire un servizio pubblico migliore e continuo al cittadino".

Una domanda più che lecita, a cui segue l'accesa dichiarazione del capogruppo Giuseppe Lanzara: "Non è la prima volta che l'amministrazione Sica scomoda i defunti, con i rispettivi cari, con scelte di comodo, che ledono i diritti di tutti, morti compresi. La conquista di profitti li acceca a tal punto da fargli perdere di vista anche il rispetto di chi non c'è più, contro ogni senso di umanità e decoro. Noi, però, non ci stiamo e per questo chiediamo i dovuti accertamenti, nell'attesa di assistere ad un'unica fine: quella di un governo senza vita e senza dignità".

 

Carmen Altamura, Addetto stampa

 
Lanzara interroga l'amministrazione sui lavori di riqualificazione del parco giochi “Peter Pan” di via Sanzio, dell’area giochi di via Cavalleggeri e verifica normativa-funzionale di tutte le aree verdi attrezzate comunali

NOTA STAMPA DEL 16 AGOSTO 2017

Ho appena presentato un'istanza urgente al Sindaco Sica e all'Assessore Vivone (CLICCA QUI PER VISIONARLA) circa i misteriosi lavori di rifacimento dei parchi giochi di via Sanzio, di via Cavalleggeri e su una verifica normativa-funzionale di tutte le aree verdi attrezzate comunali. Sono passati ben 16 mesi (aprile 2016) da quando l'amministrazione annunciò i lavori di sistemazione delle principali aree gioco ridotte a macerie! Su questo argomento, fino ad oggi ho preferito non polemizzare ma la manifesta incapacità di chi ci amministra ha fatto passare via un'altra estate senza essere stati capaci di riparare o sostituire le attrezzature delle poche aree giochi comunali. Tutto ciò rappresenta l'emblema di questo tragico ventennio di Amministrazioni Sica!
Bisognerà ripartire dalle cose semplici come il diritto sacrosanto del cittadino ad avere spazi pubblici vivibili, una Città piena di entusiasmo e di opportunità.
-
Giuseppe Lanzara
Capogruppo Pd Pontecagnano Faiano
 
Il tavolo di centro-sinistra cittadino rilancia: “Riappropriamoci del nostro Aeroporto!”

COMUNICATO STAMPA DEL 2 AGOSTO 2017


Salerno – I coordinatori e presidenti dei partiti, movimenti e associazioni che formano l’attuale tavolo del centro-sinistra di Pontecagnano Faiano, si sono dati appuntamento a Salerno, alla presenza del consigliere regionale Luca Cascone, presidente della Quarta Commissione Urbanistica, Lavori Pubblici e Trasporti della Regione Campania e Antonio Ferraro, presidente della società di gestione dell’aeroporto Salerno – Costa d’Amalfi per discutere di aeroporto e nuovi progetti che interesseranno lo scalo salernitano da qui a qualche mese.

Come sottolineato dagli interlocutori e come affermato già qualche giorno fa dallo stesso governatore della Campania Vincenzo De Luca, il 2018 sarà l’anno in cui partiranno diverse iniziative per favorire lo sviluppo dell’aeroporto pontecagnanese. Basti pensare che già a partire da domani, 3 agosto, i tecnici GESAC, inizieranno a lavorare al nuovo piano industriale che collegherà i due scali campani cioè di Capodichino e Pontecagnano Faiano per l’appunto.

Il tavolo del centro-sinistra della città picentina con il Partito Democratico, Scelta Civica, Unione di Centro, Area Popolare, Italia dei valori, Partito Socialista, Giovani Democratici, Pontecagnano Faiano Libera e la nuova associazione ACSED (Cultura, solidarietà, ecologia e diritti) preoccupato per una vicenda che va avanti da anni e soprattutto mal gestita dall’Ente Comune di Pontecagnano Faiano, ha posto interessanti quesiti e anche proposte al consigliere Cascone e al presidente Ferraro.

A proposito della vicenda Aeroporto Salerno – Costa d’Amalfi, è notizia del giorno che il Comune di Pontecagnano Faiano è stato condannato a pagare debiti pregressi e quote non versate per un totale di 1 milione e 200 mila euro, in più dovrà sostenere un computo di 20 mila euro per le spese legali. In passato, l'Amministrazione Sica è stata più volte invitata dai vertici dello scalo a trovare un accordo di mediazione che avrebbe fatto risparmiare alla nostra comunità il versamento di molti soldi pubblici. Ma il Sindaco ed i suoi rappresentanti hanno trascurato la cosa a danno dell’intera cittadinanza costretta ora a pagare questo debito spalmato in termini di tasse.

Tornando al vivo della riunione, in primo luogo si è affrontata la vicenda dell’allungamento della pista prevista e che porterà nello scalo picentino anche l’atterraggio di aerei cargo probabilmente con due hangar dedicati allo stoccaggio delle merci agricole (il c.d. ricovero agricolo), elementi importanti, visto che l’economia del comprensorio presenta diverse realtà aziendali nel settore primario di pregevole fattura, in particolare della quarta gamma e non solo.

In secondo luogo sono stati riportati gli esempi di due strutture molto vicine alle caratteristiche del Costa d’Amalfi ovvero gli aeroporti di Orio al Serio in provincia di Bergamo e Trapani, dove il primo in particolare risulta essere attualmente tra i primi 10 aeroporti low-cost del mondo ed è il terzo scalo italiano per volume di merce trasportata. Tutto questo consentirà di migliorare e accrescere a tal proposito anche l’indotto occupazionale visto che si andrà ad intervenire su settori strategici per l’economia della zona e sul discorso infrastrutturale.

Sono questi segnali importanti che i direttivi presenti hanno preso in seria considerazione, data la forte attenzione al territorio che porterà entro la fine dell’anno in corso la firma sul protocollo di questo nuovo piano industriale.

 

 

L’Addetto stampa

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 108

Sondaggi

Come giudicate l'operato dell'attuale Amministrazione comunale di Pontecagnano Faiano?
 
BRUX