Lanzara interroga l'amministrazione sui lavori di riqualificazione del parco giochi “Peter Pan” di via Sanzio, dell’area giochi di via Cavalleggeri e verifica normativa-funzionale di tutte le aree verdi attrezzate comunali

NOTA STAMPA DEL 16 AGOSTO 2017

Ho appena presentato un'istanza urgente al Sindaco Sica e all'Assessore Vivone (CLICCA QUI PER VISIONARLA) circa i misteriosi lavori di rifacimento dei parchi giochi di via Sanzio, di via Cavalleggeri e su una verifica normativa-funzionale di tutte le aree verdi attrezzate comunali. Sono passati ben 16 mesi (aprile 2016) da quando l'amministrazione annunciò i lavori di sistemazione delle principali aree gioco ridotte a macerie! Su questo argomento, fino ad oggi ho preferito non polemizzare ma la manifesta incapacità di chi ci amministra ha fatto passare via un'altra estate senza essere stati capaci di riparare o sostituire le attrezzature delle poche aree giochi comunali. Tutto ciò rappresenta l'emblema di questo tragico ventennio di Amministrazioni Sica!
Bisognerà ripartire dalle cose semplici come il diritto sacrosanto del cittadino ad avere spazi pubblici vivibili, una Città piena di entusiasmo e di opportunità.
-
Giuseppe Lanzara
Capogruppo Pd Pontecagnano Faiano
 
Il tavolo di centro-sinistra cittadino rilancia: “Riappropriamoci del nostro Aeroporto!”

COMUNICATO STAMPA DEL 2 AGOSTO 2017


Salerno – I coordinatori e presidenti dei partiti, movimenti e associazioni che formano l’attuale tavolo del centro-sinistra di Pontecagnano Faiano, si sono dati appuntamento a Salerno, alla presenza del consigliere regionale Luca Cascone, presidente della Quarta Commissione Urbanistica, Lavori Pubblici e Trasporti della Regione Campania e Antonio Ferraro, presidente della società di gestione dell’aeroporto Salerno – Costa d’Amalfi per discutere di aeroporto e nuovi progetti che interesseranno lo scalo salernitano da qui a qualche mese.

Come sottolineato dagli interlocutori e come affermato già qualche giorno fa dallo stesso governatore della Campania Vincenzo De Luca, il 2018 sarà l’anno in cui partiranno diverse iniziative per favorire lo sviluppo dell’aeroporto pontecagnanese. Basti pensare che già a partire da domani, 3 agosto, i tecnici GESAC, inizieranno a lavorare al nuovo piano industriale che collegherà i due scali campani cioè di Capodichino e Pontecagnano Faiano per l’appunto.

Il tavolo del centro-sinistra della città picentina con il Partito Democratico, Scelta Civica, Unione di Centro, Area Popolare, Italia dei valori, Partito Socialista, Giovani Democratici, Pontecagnano Faiano Libera e la nuova associazione ACSED (Cultura, solidarietà, ecologia e diritti) preoccupato per una vicenda che va avanti da anni e soprattutto mal gestita dall’Ente Comune di Pontecagnano Faiano, ha posto interessanti quesiti e anche proposte al consigliere Cascone e al presidente Ferraro.

A proposito della vicenda Aeroporto Salerno – Costa d’Amalfi, è notizia del giorno che il Comune di Pontecagnano Faiano è stato condannato a pagare debiti pregressi e quote non versate per un totale di 1 milione e 200 mila euro, in più dovrà sostenere un computo di 20 mila euro per le spese legali. In passato, l'Amministrazione Sica è stata più volte invitata dai vertici dello scalo a trovare un accordo di mediazione che avrebbe fatto risparmiare alla nostra comunità il versamento di molti soldi pubblici. Ma il Sindaco ed i suoi rappresentanti hanno trascurato la cosa a danno dell’intera cittadinanza costretta ora a pagare questo debito spalmato in termini di tasse.

Tornando al vivo della riunione, in primo luogo si è affrontata la vicenda dell’allungamento della pista prevista e che porterà nello scalo picentino anche l’atterraggio di aerei cargo probabilmente con due hangar dedicati allo stoccaggio delle merci agricole (il c.d. ricovero agricolo), elementi importanti, visto che l’economia del comprensorio presenta diverse realtà aziendali nel settore primario di pregevole fattura, in particolare della quarta gamma e non solo.

In secondo luogo sono stati riportati gli esempi di due strutture molto vicine alle caratteristiche del Costa d’Amalfi ovvero gli aeroporti di Orio al Serio in provincia di Bergamo e Trapani, dove il primo in particolare risulta essere attualmente tra i primi 10 aeroporti low-cost del mondo ed è il terzo scalo italiano per volume di merce trasportata. Tutto questo consentirà di migliorare e accrescere a tal proposito anche l’indotto occupazionale visto che si andrà ad intervenire su settori strategici per l’economia della zona e sul discorso infrastrutturale.

Sono questi segnali importanti che i direttivi presenti hanno preso in seria considerazione, data la forte attenzione al territorio che porterà entro la fine dell’anno in corso la firma sul protocollo di questo nuovo piano industriale.

 

 

L’Addetto stampa

 
Consiglio comunale monotematico: Il Pd presenta la sua proposta per le problematiche relative la Litoranea di Pontecagnano Faiano

COMUNICATO STAMPA DEL 7 LUGLIO 2017


Questa mattina Giuseppe Lanzara, Francesco Fusco, Nunzia Fiore, Giovanni Ligurso e Gerarda Sica, consiglieri del Partito Democratico, hanno presentato al Presidente Gallo e ai Capigruppo consiliari una proposta di deliberato per il Consiglio comunale monotematico sulle problematiche relative alla Litoranea di Pontecagnano Faiano, che dovrebbe finalmente tenersi nei prossimi giorni.


Dopo mesi di attese, rimpalli e ritardi, pare si sia riuscita ad ottenere la convocazione di questa assise e anche se ormai l'estate è inoltrata, e le criticità si sono quanto mai amplificate, il partito retto da Roberto Brusa ha voluto contribuire ad un dibattito richiesto dallo stesso Pd il lontano novembre 2016, in seguito alla petizione popolare con oltre 500 firme presentata dalla Proloco e da altre associazioni del territorio.


Il documento (CLICCA QUI PER VISIONARLO) racchiude analisi e proposte per una zona lungamente abbandonata, ostaggio di malviventi, truffatori e sfruttatori, che hanno riconosciuto in questa terra di nessuno un terreno fertile per praticare abusi edilizi, atti di vandalismo, furti e bivacchi, sfruttamento della prostituzione, affitti di baracche ed abitazioni a stranieri irregolari e molto altro ancora.


Tra le possibili soluzioni studiate dal Partito Democratico, vi sono: lo screening dettagliato degli immigrati presenti, il rifacimento della segnaletica stradale, delle aiuole, dei pochi spazi pubblici rimasti, la risistemazione del Belvedere con l’organizzazione di una serie di iniziative in loco, il potenziamento dei collegamenti fra il centro cittadino e la zona mare, un censimento dell’approvvigionamento idrico e degli impianti fognari, la disposizione di un presidio di vigilanza urbana 24h su 24, la redazione di un piano spiaggia e di un piano colore, un nuova modalità di conferimento dei rifiuti, lo sgombero di baracche e locali privi dei servizi basilari, la messa in sicurezza e la videosorveglianza delle strade, l’esame di tutte le pratiche del condono edilizio e molto altro ancora…


Soddisfatto del lavoro svolto, il capogruppo del Partito Democratico Giuseppe Lanzara così si è espresso: "Abbiamo prodotto un documento che è il frutto del lavoro condiviso di tante forze della nostra città. Dagli imprenditori ai singoli cittadini, dagli esponenti politici ai rappresentanti delle varie associazioni, tutti hanno collaborato per provare a sostituire alle parole degli attuali amministratori dei fatti concreti che possano costituire una base solida anche per chi, il prossimo anno, sarà finalmente chiamato a governare Pontecagnano Faiano. Sono grato, pertanto, a chi ha donato tempo ed esperienza a questo progetto e lo sarò ancor di più a chi, riconoscendo la propria comprovata incapacità, vorrà lasciare ad altri l'arduo compito di risollevare un'area devastata da oltre vent’anni anni di ingiustizie e cecità”.


Carmen Altamura, Addetto stampa

 

Partito Democratico Pontecagnano Faiano
Via Marconi, 28 Pontecagnano Faiano (Sa)
www.pdpontecagnanofaiano.it

 
Appello dei Partiti alle forze civiche e alle associazioni: lavoriamo insieme ad una nuova Pontecagnano Faiano

COMUNICATO STAMPA DEL 10 GIUGNO 2017

 

Le segreterie del Partito Democratico, Partito Socialista, Unione di Centro, Alternativa Popolare, Italia dei Valori e Scelta Civica prendendo spunto dalla recente ed apprezzata richiesta del movimento civico “Pontecagnano Faiano Libera” di poter dare il proprio fattivo contributo alle forze politiche di centro-sinistra, hanno diffuso un documento in cui invitano i movimenti civici, le associazioni cittadine, le rappresentanze di categoria e delle professioni, nonché i componenti della società civile, a farsi avanti e collaborare per dare vita ad una nuova stagione politica per la città.

Nella nota hanno inoltre indicato come comune denominatore di questi gruppi di persone la mancata condivisione, e dunque totale distacco e disapprovazione, della Giunta Sica, considerata responsabile del baratro e dell’isolamento in cui si trova l’intera comunità.

Le segreterie hanno, infine, annunciato la costituzione di un gruppo di lavoro programmatico su “LE COSE DA FARE” per Pontecagnano Faiano, alla quale farà seguito una grande e partecipata assemblea pubblica finalizzata a confrontare tutte le proposte e tutte le idee direttamente con i cittadini.

Sull’iniziativa si è prontamente espresso il massimo rappresentante del Partito Democratico cittadino Roberto Brusa: “Per prima cosa ringrazio il movimento civico Pontecagnano Faiano Libera per l’attenzione riservataci, sapremo sicuramente corrispondere con i fatti alle loro importanti aspettative. Il nostro impegno sarà sempre indirizzato all’interesse collettivo ed al bene comune, nonché ad un ritorno agli ideali ed ai valori che qualcuno sta trascurando a vantaggio dell’individualismo e dell’immoralità. Abbiamo l'ambizione di ricostruire passo dopo passo la vivibilità in ogni quartiere, ma per raggiungere la meta non si può correre da soli, ed è per questo che ci rivolgiamo alle altre forze politiche e civiche, alla parte sana, seria, motivata e non condizionata di questa città. Li invitiamo ad essere protagonisti di questa fase e chiediamo il più sincero contributo per mettere un punto e ricominciare a scrivere degne pagine di storia per la nostra comunità”.

 

L’Addetto stampa

Carmen Altamura

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 5 di 111

Sondaggi

Come giudicate l'operato dell'attuale Amministrazione comunale di Pontecagnano Faiano?
 
BRUX